Andrea Piccardo

Girato nel 1967 per conto di Allmark Gallery, New York, I fratelli Castiglioni è un film di ricerca per un ritratto dei due designer achitetti Castiglioni. Accorgimenti di ripresa: teleobiettivo per le persone, “fish-eye” per gli ambienti, leggero rallentamento. Soggetto di Bruno Munari, regia di Marcello Piccardo, fotografia di Michele Piccardo.

Andrea Piccardo, è l’unico tra i fratelli ad aver continuato professionalmente quello che lo studio di Monte Olimpino aveva dato loro come formazione. Andrea ha aiutato Marcello nel fare il lungometraggio e nel proporre il cinema fatto dai bambini in un progetto che coinvolgeva quattro università (Bologna, Firenze, Roma, Perugia), la Pro Civitate Christiana di Assisi, la Rai e diverse scuole elementari in ogni dove. Poi a Pisa con il “Laboratorio ricerche e realizzazioni audiovisive” hanno cercato di convincere le istituzioni che sarebbe stato giusto riconoscere al cinema fatto dai bambini la serietà di proposta didattico-educativa innovativa, senza risultato. Quindi hanno convinto Franco Basaglia a Trieste che i matti ospedalizzati potevano ben fare cinema. E hanno ottenuto in tre mesi di lavoro nove film da nove autori diversi. Non ha interessato quasi nessuno. A Livorno hanno impiantato in cinque, o poco più, una delle prime televisioni libere, e da li in poi per dieci anni ha lavorato anche a Genova, al Ciocco, di nuovo a Livorno e in ultimo a Pisa in televisioni che si trasformavano da libere in locali e poi in commerciali. Allora Andrea ha costituito la Promovideo per spaziare nelle produzioni video di ogni genere che ancora continua a fare.

 

Città: Como
Filmografia: coautore e regista della trasmissione televisiva “La scatola chiusa” per Teleciocco (Lucca), su cinema e scuola; coautore e regista della trasmissione televisiva “Le impronte” per Teleciocco, sui segni dei bambini; coautore e regista della trasmissione televisiva “Terza fase” 3 puntate di 20’ per RTL (Livorno), sui mezzi di comunicazione elettronica; regia televisiva delle trasmissioni “Festa grande” in diretta dalla “Festa nazionale dell’Unità” a Tirrenia; documentario “Team d’emergenza” per Telefono Azzurro; documentario “Consumatori d.o.c.” per Unicoop Firenze; film in elettronico “La collina del cinema” per il Centro Servizi Didattici Audiovisivi della Regione Lombardia; regia di episodi della trasmissione televisiva “Complotto di famiglia” per Mediaset; videoritratto “Aldoeva”, produzione Promovideo; coautore di “maestro per un giorno” trasmissione televisiva pilota per Mediaset; soggetto e sceneggiatura per serial tv “Un telefono per amico” primo premio al Concorso “Dora 2001”, Segretariato Sociale Rai; reportage televisivi sulle Ong Amref, Abio, Cesvi e Lega del filo d’oro per la trasmissione; “Fabbrica del sorriso” Mediaset; coautore del documentario “Storia di un’esperienza sindacale” per la Fiba-Cisl; coautore del video “Pelle di luna” per uno spettacolo teatrale di Marco Baliani (coproduzione Promovideo – Site Transitorie); videoritratto “Nello studio con Munari” edito con l’omonimo libro fotografico di Corraini Editore; videoritratti d’artista “Marmo”(Silvia Bre), “Respiro” (Antonio Capaccio), “Luoghi dell’ombra” (Tommaso Massimi) “La bellezza non ha tempo” (Ettore Sordini), “Asco” (Giampaolo Ascolese), “Io sto proprio in agguato” (Valerio Magrelli); videoritratto “Marcello Piccardo, l’informazione capovolta” (Promovideo); documentario “Scatti corsari” sul fotografo Roberto Villa sul set del film “Il fiore delle mille e una notte” di P.P.Pasolini (Promovideo).
Fonti: Lo Studio di Monte Olimpino