Costas Voyatzis

Sono rimasto impressionato dal cortometraggio India che usa le parole di Osho: "vivi intensamente e totalmente ora. Altrimenti la vita continuerà a scivolare dalle tue mani come acqua"

Considerato un influencer internazionale, Costas Voyatzis è il fondatore di Yatzer.com, un portale online che si definisce “luogo d’incontro” tra creativi e differenti ambiti del progetto. La grande qualità delle immagini è stata da sempre un carattere distintivo.
Ed è per questa propensione alla comunicazione e all’esperienza attraverso il visivo, gli chiediamo qual è la sua relazione con il video. “Sono un consumatore di storia visiva. Tuttavia leggere un libro mi affascina ancora di più perché, come esseri umani, abbiamo il potere di creare immagini in base alle nostre percezioni e ricordi. Spesso i libri sono meglio che le storie basate su di essi, visualizzate da un regista”.

Quale attento scrutatore della rete e delle tendenze, a Voyatzis non è sfuggito il cortometraggio India di Neal Howland che, con una ritmata sequenza di immagini potenti e suggestive, dalla piccola alla grande scala, dall’ambiente all’uomo, condensa in pochi minuti la complessità di quel Paese. “Ne sono stato impressionato. Soprattutto perché Howland ha usato le parole ispiratrici del Guru indiano, Osho (Shree Rajneesh) quali ‘vivi intensamente e totalmente ora. Altrimenti la vita continuerà a scivolare dalle tue mani come acqua’. Mi ha molto colpito”.

Qual è il tuo film preferito e l’ultimo che hai visto? “The Piano di Jane Campion (Lezioni di piano, 1993, vincitore della Palma d’Oro alla 46° Mostra cinematografica di Cannes), con la straordinaria colonna sonora di Michael Nyman. Ancora mi commuovo quando sento la citazione della poesia Silence di Thomas Hood (1799-1845): ‘C’è un silenzio dove non è stato alcun suono, c’è un silenzio in cui non può esservi alcun suono’. L’ultimo film che ho visto è Arrival, il film di fantascienza di Denis Villeneuve (2016), perché credo veramente che ‘ci sono giorni che definiscono la nostra storia oltre la nostra vita’”.