“Enough”, di Anna Mantzaris

Un divertente corto in stop-motion sulle piccole frustrazioni quotidiane e sulla voglia di ribellarsi

Come tutti noi, in questo divertente corto in stop-motion, diversi personaggi devono gestire le piccole difficoltà e frustrazioni della vita di ogni giorno: perdere l’autobus, litigare durante una riunione di lavoro, fare lunghe file di attesa o gestire clienti maleducati. Realizzato dalla regista e animatrice svedese Anna Mantzaris, Enough, trasmette quella voglia di rompere le regole, ogni tanto, lasciandoci andare ad azioni fuori luogo.

“A posteriori, penso che la più grande ispirazione per realizzare Enough sia stata Londra, città in cui mi sono trasferita per un corso di studi al Royal College of Art. Londra è sempre così affollata, se penso anche alla metro tutte le mattine – è talmente piena che si avverte sempre una sorta di irritazione nell’aria – o alle persone vestite in abito da lavoro che sembrano sempre a disagio. Così ho iniziato a immaginare cosa volessero fare davvero queste persone, quali reazioni avrebbero se potessero fare davvero quello che passa loro per la testa”, racconta Anna. “Il corto è nato dall’idea di molti momenti come questi, in cui le persone ne hanno avute abbastanza e possono reagire come vogliono, libere, ogni tanto, di perdere il controllo, in una sorta di anarchia emotiva!”.