Nella fabbrica robot

Un video veloce sulla tecnologia all'avanguardia del nuovo magazzino automatico di Pedrali a Bergamo, visto letteralmente dal suo interno

Filippo Romano compie un viaggio appassionante “dentro i fili d’erba”, ovvero all’interno del nuovo magazzino automatico Pedrali a Mornico al Serio (BG). La finalità del video è mettere in luce l’avanguardia delle tecnologie, da un lato, quelle dell’involucro architettonico, della sua struttura e del caratteristico rivestimento in alluminio con il motivo dei “Fili d’Erba“, a cui è dedicato il cortometraggio di Alessandro Milini, dall’altro, quelle dell’automazione. La struttura è completamente automatizzata e attiva 24/7 per lo stoccaggio di 16.880 pallet di prodotti finiti e semilavorati, per una superficie totale di 7 mila mq.

TECNICA. Molte le tecniche cinematografiche impiegate in questo breve video di poco meno di quattro minuti. Molti i piani sequenza; i fermoimmagine per brevi istanti per il cambio di inquadrature e soggetti e il time lapse. Le riprese degli interni automatizzati sfruttano il sistema di Skytrain e le navette autosterzanti presenti nel magazzino per una ripresa su carrello.

  1. LO SGUARDO DEL REGISTA. Passato e presente insieme. Si inizia con gli operai che imballano le sedute Pedrali, come a dire che il futuro dell’azienda sia già in atto, per continuare con reiterati flash-back e flash-forward tra l’architettura del magazzino che si sta costruendo e la stessa realtà in opera. Il montaggio è molto ritmico, privo di dialoghi, e scandito dalle musiche originali di Gioele Cortese.

BIOGRAFIA FILMMAKER