Gianluca Vassallo

Una successione di immagini dell’atelier Santandrea a Fano al ritmo sincopato di percussioni che richiamano il rimore della macchina da cucire. Santandrea Metropolis (2015) è il modo di Gianluca Vassallo di rappresentare in pochi secondi il saper fare della sartoria fondata nel 1968, specializzata in camicie e tagli su misura.

Gianluca Vassallo (1974) si esprime attraverso il video, il suono, la fotografia e le installazioni con una attenzione particolare all’aspetto relazionale e di processo. E’ fondatore e direttore artistico di White Box Studio attraverso il quale offre progetti audiovisivi alle aziende del design Industriale, della moda, dell’editoria e delle istituzioni culturali. Il suo lavoro è stato presentato da istituzioni e gallerie in Italia e all’estero. Tra queste: Caleum Gallery, New York (2017); Fondazione di Sardegna, Cagliari (2016/2017); Padiglione Portogallo Biennale Architettura di Venezia, Venezia (2016); Museo dell’Emigrazione, Asuni (2016); Foscarini Spazio Soho, New York (2015,2016); Palazzo della Penna, Perugia (2014); Schauwerk Museum, Sindelfingen (2013, 2014); Museo MAN, Nuoro (2014); Stadtgalerie, Kiel (2014); Tempio di Adriano, Roma (2013); Masedu Museo, Sassari (2013); Fondazione Meta, Alghero (2013); Museo MART, Rovereto (2012); PAN, Napoli (2010). Tra le operazione di arte pubblica, Exposed (2013), Shoot Me Orlando (2016), La Città Invisibile (2016).
Leggi articolo su 7th Room sul video per Tubes e per De Castelli.
Città: San Teodoro; Milano
Premi: Premio Terna (2013); Menzione Speciale Premio VAF, Buenos Aires / Shanzhen (2014)
Filmografia: La Nausea (2012), Hope: Le Nuove Migrazioni (2013), Human B Side (2013), The Man I Love (2014), Twice Light, Twice Human (2014), Santandrea Metropolis (2015), Un’idea di Bellezza (2015); Boffi Code (2016), Fare Luce (2017), Tracing Identity (2017), Statement (2017).
Fonti: canale vimeo