Makin’ Moves

Il corto è ipnotico: corpi umani scomposti si muovono a tempo di musica

Scegliere il corpo umano come soggetto per dare vita a un’animazione surreale e divertente. Kouhei Nakama, visual art director giapponese con una passione per i video sperimentali, è partito da una serie di riproduzioni 3D di corpi umani per scomporli a tempo di musica. Il risultato è brillante.

Nel corto animato Makin’ Moves, da semplici dissezioni si arriva a complessi effetti di moltiplicazione frattale. Tutti gli esseri umani presenti nei video di Kouhei Nakama sono realizzati a computer senza utilizzare mai fotografie o illustrazioni. Intanto l’artista si interroga su quale sarà la definizione degli esseri umani e fino a che punto potremo trasformare noi stessi..